Mutuo Prima Casa Roma ⭐ Finanziamenti Roma. Prestiti, cessione del quinto, mutuo anche al 100% e surroga. Richiedi informazioni.

Mutuo Prima Casa Roma

Mutuo Prima Casa Roma

Comprare una casa, un appartamento o una piccola abitazione di campagna, è un sogno chiuso nel cassetto di tante persone ed è possibile realizzarlo con la richiesta di un Mutuo Prima Casa Roma.

Il Mutuo Prima Casa Roma sta diventando molto discusso in questo 2021, specialmente per la preoccupazione del crollo immobiliare e per quanto riguarda la ripresa economica. Molti sono i giovani, sia coppie sposate che conviventi, magari con bambini, che sperano di trovare un metodo per finanziare il proprio acquisto.

Si tratta indubbiamente di un passo importante, che interessa coloro che hanno una disponibilità economica rappresentata direttamente da una busta paga e con un contratto indeterminato. Vero è che proprio questa tipologia di contratto sta diventando rara, tanto da interessare autorità e dipendenti pubblici, ma comunque rappresenta una buona occasione per investire nel mattone.

Siccome la ripresa economica punta su diverse agevolazioni, ci sono incentivi e la possibilità di avere un Mutuo Prima Casa Roma anche per soggetti che hanno delle buste paga a tempo determinato. Meglio informarsi su eventuali garanzie che si devono avere e richiederle per non restare bloccati prima ancora di agire.

Mutuo: dove comprare la prima casa per ottenere delle agevolazioni?

Una delle prima agevolazioni di cui vogliamo parlare è la possibilità di ottenere una detrazione ridotta in base all’immobile e al proprietario. Comprando una casa o un immobile da una società, impresa o da coloro che sono in possesso di una partita iva, porta ad avere una diminuzione dell’IVA sull’acquisto dal 4% al 10%.

In questo caso è sempre preferibile farsi seguire da un professionista, come un agente immobiliare o un avvocato, che possa valutare la situazione. In effetti potrebbe essere una situazione molto conveniente poiché consente di poter risparmiare molto. Ad esempio, se l’immobile costa 100.000 euro, con una diminuzione dell’IVA, se ne pagano 90.000 euro. Una diminuzione del 10% è dunque importante poiché le spese per l’acquisto sono tante.

Se non comprate da soggetti che sono in possesso di partita iva, ma da un privato, al massimo avrete una riduzione dell’imposta di registro del 2%. Alla fine anche questo è un risparmio, minimo, non da sottovalutare.

Oltre a questo è importante considerare quale sia la disponibilità economica, la proprietà e il lavoro che si effettua. I soggetti che hanno sicuramente maggiore difficoltà a richiedere un Mutuo Prima Casa Roma sono i liberi professionisti. Essi infatti non hanno una certezza di un contratto di lavoro a tempo indeterminato, dunque non danno una garanzia di continuità del reddito.

Di contro parte ci sono i dipendenti che avendo un contratto a tempo indeterminato con una buona busta paga, anche con un salario minimo, hanno diritto di avere o accedere ad un mutuo.

Questo è però a volte si rivela un paradosso perché un imprenditore che ha un determinato reddito non ha la possibilità di essere un soggetto che dà garanzie di reddito, mentre i suoi dipendenti si.

Ora, senza politicare sui paradossi della legge, cerchiamo di identificare quali sono i requisiti per i soggetti che hanno intenzione di investire nell’acquisto di una prima casa.

Puntare sulla ricerca delle agevolazioni per imposta e IVA è un elemento che effettivamente aiuta molto, specialmente se si riescono a sfruttare delle detrazioni altissime con il 10%. C’è da dire che, trattandosi di una prima casa, questa dovrà rispettare i requisiti di non essere un immobile di lusso oppure di appartenere a un centro storico.

La casa dunque deve essere “normale” proprio per costituire una prima abitazione. Oltre a questo anche la metratura non deve superare i 120 metri quadri. Se si trova una casa di 200 metri quadri, si parla immediatamente di una casa di lusso. Nonostante questa possa avere un valore basso, perché da ristrutturare totalmente, può non rispettare comunque i requisiti di una prima casa.

Di conseguenza si perdono tutte le agevolazioni che si sono acquistate: meglio quindi fare una ricerca circoscritta, magari affidandosi a dei professionisti immobiliari.

Agevolazioni fiscali per la prima casa, con acquisto tramite mutuo

Le altre agevolazioni fiscali per avere un Mutuo Prima Casa Roma riguardano i giovani sotto i 36 anni. Esiste attualmente un incentivo che consente di avere, da parte dello Stato un finanziamento del 50%. Praticamente lo Stato paga il 50% del valore della casa, ma poi la banca rilascia una somma che equivale all’80% del valore del restante.

Per intenderci la prassi è: una casa costa 100.000 euro, lo Stato paga 50.000 euro, ma il mutuo viene poi calcolato su 50.000 euro e da qui si rilascia l’80% della somma di 50.000 euro. Dunque il contraente dovrà poi pagare in contanti almeno il restante 20%.

Ci sono poi casi e casi, dunque non affidatevi solo a quello che si legge su internet. La cosa migliore da fare è sempre quella di fare una consulenza direttamente con una banca: questa potrà fornire tutte le informazioni utili alla richiesta del mutuo ed eventuali parametri da rispettare a livello di valore immobiliare e requisiti di reddito.

Vero è che le banche che possono contare su un reddito medio alto o un contratto a tempo indeterminato sono maggiormente ben disposte verso i soggetti che vogliono comprare una prima casa. Infatti vediamo che questi soggetti sono considerati con alta affidabilità creditizia e dunque possono cercare l’agevolazione migliore.

A questo punto valutate la vostra condizione economica, dove rientrano:

  • Buste paga e contratto a tempo indeterminato
  • Liquidità economica disponibile
  • Proprietà vari, che non siano immobili però
  • ISEE di almeno 40.000 euro
  • Garanti esterni

Ognuno di loro rappresenta un soggetto che ha dunque dei requisiti che effettivamente sono molto allettanti. Queste voci in elenco sono una garanzia di solvibilità in caso di mancanza del pagamento del mutuo. Tra l’altro il valore dell’immobile stesso diventa un ulteriore garanzia in caso di rate insolute.

Insomma ci sono dei requisiti che permettono di avere un occhio di riguardo. Potete comunque fare anche un preventivo o una richiesta eventuale di una situazione economica che sia confacente alle richieste bancarie.

Se si hanno dei risparmi o delle polizze assicurative pensionistiche e sulla vita, anch’esse costituiscono una garanzia sicura, tuttavia si deve fare attenzione a non occupare, con il pagamento mensile di queste polizze, il 20% della propria busta paga. Infatti queste possono rappresentare un’occupazione della cessione del quinto.

Dunque queste, invece di dimostrarsi un vantaggio, si rivelano una nota negativa. La polizza vita o i fondi pensionistici possono essere vantaggiosi solo quando vengono stipulati con pochi anni di scadenza. La banca potrà contare su un eventuale ritorno economico o su una garanzia di una buona somma economica in liquidità che a breve tornerà in possesso del suo contraente.

  • A Chi Chiedere Un Mutuo Prima Casa Roma
  • A Chi Richiedere Un Mutuo Prima Casa Roma
  • Calcola Mutuo Prima Casa Roma
  • Calcolo Mutuo Prima Casa Roma
  • Calcolo Rata Mutuo Prima Casa Roma
  • Chiedere Un Mutuo Prima Casa Roma
  • Come Avere Un Mutuo Prima Casa Roma
  • Come Avere Un Mutuo Prima Casa 100 Per 100 Roma
  • Come Chiedere Un Mutuo Prima Casa Roma
  • Come Ottenere Un Mutuo Prima Casa Roma
  • Come Ottenere Un Mutuo Prima Casa 100 Per 100 Roma
  • Come Rinegoziare Un Mutuo Prima Casa Roma
  • Consap Mutui Prima Casa Roma
  • Dove Chiedere Un Mutuo Prima Casa Roma
  • Dove Ottenere Un Mutuo Prima Casa Roma
  • Miglior Mutuo Prima Casa Roma
  • Mutui Consap Prima Casa Roma
  • Mutuo 100 Prima Casa Roma
  • Mutuo Acquisto Prima Casa Roma
  • Mutuo Acquisto Prima Casa 100 Per 100 Roma
  • Mutuo Banca Intesa Prima Casa Roma
  • Mutuo Banca Popolare Prima Casa Roma
  • Mutuo Banca Sella Prima Casa Roma
  • Mutuo Come Funziona Prima Casa Roma
  • Mutuo Credem Prima Casa Roma
  • Mutuo Inpdap Prima Casa Roma
  • Mutuo Intesa Prima Casa Roma
  • Mutuo Liquidità Prima Casa Roma
  • Mutuo Migliore Prima Casa Roma
  • Mutuo Mps Prima Casa Roma
  • Mutuo Negoziazione Prima Casa Roma
  • Mutuo Per Costruire Prima Casa Roma
  • Mutuo Per Ristrutturazione Prima Casa Roma
  • Mutuo Prima Casa Roma
  • Mutuo Prima Casa 100 Per 100 Roma
  • Mutuo Prima Casa 100 Per Cento Roma
  • Mutuo Prima Casa Agevolato Roma
  • Mutuo Prima Casa Banca Intesa Roma
  • Mutuo Prima Casa Banca Popolare Roma
  • Mutuo Prima Casa Banca Sella Roma
  • Mutuo Prima Casa Cento Per Cento Roma
  • Mutuo Prima Casa Credem Roma
  • Mutuo Prima Casa Giovani Roma
  • Mutuo Prima Casa Intesa Roma
  • Mutuo Prima Casa Mps Roma
  • Mutuo Prima Casa Quale Conviene Roma
  • Mutuo Prima Casa Quale Scegliere Roma
  • Mutuo Prima Casa San Paolo Roma
  • Mutuo Prima Casa Surroga Roma
  • Mutuo Prima Casa Surrogazione Roma
  • Mutuo Prima Casa Tasso Fisso Roma
  • Mutuo Prima Casa Tasso Variabile Roma
  • Mutuo Prima Casa Ubi Banca Roma
  • Mutuo Prima Casa Unicredit Roma
  • Mutuo Rinegoziazione Prima Casa Roma
  • Mutuo Ristrutturazione Prima Casa Roma
  • Mutuo San Paolo Prima Casa Roma
  • Mutuo Ubi Banca Prima Casa Roma
  • Mutuo Unicredit Prima Casa Roma
  • Negoziazione Mutuo Prima Casa Roma
  • Preventivo Mutuo Prima Casa Roma
  • Quali Sono I Migliori Mutui Prima Casa Roma
  • Richiesta Mutuo Prima Casa Roma
  • Rinegoziazione Mutuo Prima Casa Roma
  • Simulazione Mutuo Prima Casa Roma
  • Tassi Mutui Prima Casa Roma
  • Tasso Mutuo Prima Casa Roma
Mutuo Prima Casa Roma

Mutuo Prima Casa Roma, solvibilità del soggetto richiedente

Ogni Mutuo Prima Casa Roma ha bisogno di fare chiarezza per quanto riguarda la capacità di solvibilità del richiedente. Chiunque abbia una buona condizione patrimoniale ha la possibilità di procurarsi il mutuo senza troppe pretese. Magari non si avrà accesso ad eventuali incentivi, ma si otterranno dei tassi maggiormente favorevoli, applicabili a una rata che diventerà in questo modo più leggera.

Una persona che ha una immobile di proprietà, con un valore intorno alle 100.000 euro, a cui abbina una liquidità economica oppure degli appartamenti in affitto, ha un’affidabilità creditizia assoluta.

Praticamente si tratta di soggetti molto interessanti per le banche che, senza pensarci troppo effettuano una procedura di verifica e rilasciano senza troppi problemi un prestito pari all’80% del valore di un immobile che si ha intenzione di comprare. Ovviamente qui non si parla di prima casa, ma più che altro di un investimento.

Anche per le persone che non possiedono case proprie, è possibile che, avendo una proprietà terriera, offrano comunque una garanzia di solvibilità accettabile.

Attenzione che questo non vuol dire che solo chi ha delle proprietà possa diventare un soggetto che potrà ottenere un mutuo. In circa l’81% dei richiedenti di finanziamenti per comprare la prima casa, si parla di persone che hanno solo un contratto a tempo indeterminato con una busta paga che sia almeno di 1.200 euro: solo questi soggetti hanno la possibilità di pagare una rata che costituisca un quinto del valore o dell’importo totale. Ovviamente le situazioni sono diverse ed è necessario prima effettuare sempre una consulenza una volta trovato l’immobile da comprare.

Esistono due tipologie di soggetti che fanno dei passi verso l’acquisto di una prima casa. Alcune persone cercano una consulenza per conoscere la somma massima che possono richiedere direttamente con le proprie garanzie di solvibilità. Altre invece si interessano alla procedura del mutuo quando hanno trovato la casa.

L’importante per un ente bancario è la comprova di una solvibilità in caso di mancato pagamento. Senza di esso non è possibile intraprendere alcuna procedura poiché viene bloccata all’inizio.

Requisiti per la richiesta di un mutuo

Dopo tante parole si può sapere chi è che ha diritto a chiedere un mutuo? Domanda legittima: i soggetti che hanno la possibilità di garantire un pagamento delle rate per tutto l’arco della durata del contratto, sono sempre persone che possono richiedere il finanziamento.

L’affidabilità del richiedente è un elemento indiscutibile. Potrebbe essere utile anche avere uno storico di altri finanziamenti dove si dichiara che il comportamento del richiedente è stato impeccabile, tanto da meritarsi il nominativo di “buon pagatore”.

Per avere questa dicitura sul proprio nominativo è sufficiente che si siano state pagate le rate precedenti senza mai fare ritardo oppure senza aver mancato nemmeno una rata. Questo è un elemento che viene molto apprezzato dalle banche.

Per coloro che sono al primo pagamento, e che quindi non hanno storici, la situazione diventa più difficile perché la banca è diffidente. Sicuramente non vogliono fare da “cavie” per sapere se si è o meno bravi pagatori, per questo cercano eventuali notizie e informazioni creditizie che valorizzino la sua posizione di solvibilità.

Chiunque abbia la sicurezza di essere una persona che dona garanzie potrà procedere all’iter per la richiesta del Mutuo Prima Casa Roma. Solo dopo che la banca avrà effettuato le necessarie verifiche tramite le comunicazioni riportate nei sistemi interni di informazione creditizia territoriale, si potrà procedere con le somme da erogare.

Bonus per agevolazione del mutuo se si compra la prima casa

Si parla tanto di bonus e di agevolazioni, ne abbiamo parlato anche noi. Questi sono richiestissimi da soggetti che hanno intenzione di aprire un Mutuo Prima Casa Roma, ma sono molti i parametri da rispettare.

Alcuni sembrano difficili da rispettare, ma avendo al proprio fianco una banca o un’impresa finanziaria, si possono fare i passi giusti. Attualmente sono tante le persone che sembrano interessate a investire sul mattone, ma non fatevi prendere dal momento perché è normale che sopraggiungano dei problemi o delle richieste specifiche per quanto riguarda la possibilità di accedere ai bonus.

Come detto, se si parla di finanziamento per la prima casa, non si devono possedere altri immobili. Perfino se questi sono ereditati possono diventare un elemento contrastante con i requisiti richiesti dalla legge. Questo è un problema vissuto da molti a cui capita di ereditare veri e propri ruderi, con un valore bassissimo, magari di appena 5.000 euro, a causa dei quali si vedono poi negato il mutuo agevolato.

Si deve poi essere residenti o lavorare nel comune dove si ha intenzione di comprare la casa, da almeno 18 mesi. Nel caso si volesse comprare una splendida casa in Toscana, ma si lavorasse nel Lazio, non si potrà avere la possibilità di ottenere agevolazioni. Inoltre, dopo l’acquisto, è necessario che questa prima casa diventi l’abitazione principale.

Questo è un elemento assolutamente indispensabile da rispettare perché altrimenti si rischia di subire una denuncia per truffa allo Stato se si è ottenuta l’agevolazione del 50%.

Insomma se andiamo a vedere quali sono i parametri da rispettare ne troviamo tantissimi, e solo una banca specializzata nei finanziamenti per l’acquisto degli immobili potrà fornirvi tutte le giuste informazioni. Una volta che avrete un quadro maggiormente chiaro della situazione, sarà più facile gestirvi nella procedura per la richiesta del mutuo.

Domande Frequenti

Che cosa si intende per finanziamento?

Il finanziamento, in generale, è sostanzialmente un prestito di denaro concesso da un istituto o società di credito autorizzata. I requisiti minimi per ottenere un finanziamento sono l’aver compiuto 18 anni e poter dimostrare di avere un reddito sufficiente a rimborsare le rate del rimborso.

Cos’è la cessione del quinto?

La cessione del quinto (cessione del quinto dello stipendio o pensione) è una tipologia di prestito prevista in Italia da estinguersi attraverso trattenute dirette sul salario (stipendio o pensione), fino ad un massimo di un quinto dell’emolumento valutato al netto delle ritenute.

Cos’è la surroga del mutuo?

La surroga prevede la possibilità di trasferire a costo zero il proprio mutuo dall’originario Istituto Bancario (vecchia banca), ad un nuovo Istituto di Credito (nuova banca).

Dicono di Noi

Mi sono trovata molto bene

Simona

Dei veri professionisti

Lucio

Un ottimo servizio

Filippo

Richiedi un Preventivo

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Si legga l'informativa sulla privacy*
Privacy*

Mutuo Prima Casa

Mutuo Prima Casa Roma

Finanziamento su Wikipedia: Una definizione dell'argomento data dalla famosa enciclopedia on line.

Finanziamenti Roma, Prestiti Roma, Prestito Personale Roma, Prestiti Personali Roma, Cessione del Quinto Roma, Cessione del Quinto INPS Roma, Cessione Del Quinto INPDAP Roma, Cessione Del Quinto Dipendenti Roma, Mutuo Roma, Mutuo Prima Casa Roma, Surroga Mutuo Roma, Mutuo 100 per Cento Roma,